c
Welcome to my blog,
if you want,
you can have one also.
Enjoy!

Scrivere una sales page che vende

Scrivere una sales page che vende richiede la capacità di guardarsi dentro con la lente d’ingrandimento per scoprire la nostra unicità. Significa non aver paura di raccontare al mondo che facciamo bene quello che facciamo. Comporta fermezza e gentilezza al tempo stesso, per accogliere tra le nostre braccia chi decide di sceglierci. Senza inganni o illusioni.

Nel mio articolo di oggi voglio sedermi accanto a te, condividere quello che so sulle sales page e darti una scaletta da seguire per alleggerirti il lavoro e fare ordine tra le idee.

Cominciamo!

Scrivere una sales page… sales che?

Le sales page sono pagine del sito dove i bisogni del pubblico di riferimento e la tua offerta si incontrano.

Possono essere scritte in molti modi ma esistono dei confini entro i quali è meglio stare per raggiungere l’obiettivo, vendere il tuo servizio.

Una sales page che funziona deve essere:

  • accogliente, per mettere a proprio agio chi c’è dall’altra parte dello schermo;
  • rassicurante, nel senso che deve contenere tutti quegli elementi che tranquillizzano e danno certezze su quello che stai offrendo;
  • coinvolgente, chiamando in causa il tuo pubblico sin dalle prime righe;
  • completa, cioè dare le informazioni che servono per scegliere il servizio;
  • unica, evidenziando le tue qualità attraverso tono di voce e stile.

Sales page, parti dai bisogni del tuo pubblico

Diciamolo, fai quello che fai perché vuoi aiutare le persone a risolvere un problema specifico: perdere peso, migliorare la comunicazione sui canali social, organizzare il guardaroba in modo funzionale, trovare la casa dei sogni.

L’inizio della sales page deve esplicitare senza timori qual è il bisogno del tuo pubblico, dando risalto al fatto che conosci non solo le circostanze e il contesto, ma anche le emozioni e i sentimenti che ruotano intorno.

Mettere in luce i bisogni permette a chi legge di identificarsi nelle tue parole, sentire una stretta alla bocca dello stomaco (ehi, sta parlando proprio di me), accendersi dalla curiosità e voler proseguire in quello che stai raccontando. Più il tuo pubblico sarà sensibile a quello che dici, più ti dedicherà tempo e attenzioni.

La tua soluzione: la proposta di valore

Dopo aver definito il problema, è il momento di un’altra parte cruciale della tua sales page: arrivi tu che, con le tue competenze e professionalità, hai la soluzione perfetta per rispondere al bisogno del tuo pubblico.

Qui entra in gioco la USP (unique selling proposition), altrimenti detta proposta di valore: perché sei la persona giusta a cui affidare il lavoro? Perché preferire te rispetto alla concorrenza? Cosa offri di diverso e unico? Quali sensazioni proverà il tuo pubblico dopo aver lavorato insieme a te?

Rispondere a queste domande è complicato e ha molto a che vedere con la consapevolezza che si ha di sé e del proprio business: dichiarare la tua proposta di valore aiuta chi c’è dall’altra parte a comprendere meglio quale aspetto della sua vita puoi migliorare e il tuo modo personale di farlo.

Scendi in profondità

Ora che il tuo pubblico sa che conosci il problema e che hai la soluzione per risolverlo, devi andare più nello specifico addentrandoti nei dettagli dell’offerta.

Scrivi la tua sales page con il massimo della chiarezza, dando più informazioni che puoi in modo da ridurre attriti e perplessità.

Come funziona il servizio? Quali sono i passaggi da seguire per lavorare insieme? Spiega nei particolari e non dare niente per scontato, quelle che per te possono essere banalità, per il tuo pubblico sono dettagli preziosi per capire meglio cosa proponi.

Per esempio: scrivi quante revisioni del testo sono incluse nel lavoro di scrittura testi, il numero degli scatti compresi nel servizio fotografico, dopo quanti giorni consegnerai le traduzioni complete.

Più informazioni dai, meno saranno le domande da dover gestire dopo, in fase di contatto.

Tira fuori i tuoi tesori

Fin qui tutto chiaro? Ottimo.

Adesso si tratta di raccontare di vantaggi, sensazioni, ispirazioni, benefici… insomma: cosa ottengono le persone acquistando il tuo servizio.

Possono trattarsi di elementi molto concreti (grazie al mio servizio di adv aumenti da subito visibilità e fatturato) o di un livello più emozionale (alla fine del lavoro insieme saprai accettarti di più, pregi e difetti compresi).

Stimola ancora di più la curiosità inserendo gli extra, tutto quello che è compreso nel servizio ma che ne aumenta il valore percepito.

Per esempio: chi acquista il mio servizio di consulenza riceve, oltre al mio report su quello che ho detto durante la call, anche un pdf con dei consigli per migliorare da subito quello che scrive online.

Il prezzo, non vergognarti di scriverlo

So che quando bisogna di parlare di cifre c’è sempre un po’ di imbarazzo misto alla paura di spionaggio da parte della concorrenza: in realtà, come sai anche tu, il prezzo è una delle informazioni chiave che le persone vogliono conoscere sulla tua offerta.

Quanto costi? Potrò permettermi il tuo servizio? 

Per me il prezzo va sempre inserito: abbatte tutti i filtri che possono allontanare le richieste di preventivo, trasmette onestà e trasparenza, dà valore a competenze ed esperienze collezionate nel tempo.

In più, è un ottimo modo per scremare: se una persona non può permettersi di lavorare con te o non vuole, eviterà di contattarti e tu non perderai ore dietro a email e proposte economiche che non daranno i loro frutti.

Non hai un costo fisso? Ok, inserisci comunque una cifra di partenza per dare idea alle persone dell’investimento che serve per lavorare con te (il famoso: a partire da).

Scrivere una sales page: aiuta le persone a sceglierti

Le recensioni di chi ti ha scelto sono la miglior riprova sociale: persone che hanno testato la tua professionalità e sono soddisfatte del lavoro svolto. Inserirle nella sales page è un ottimo modo per aggiungere veridicità alla tua offerta e infondere in chi legge maggior fiducia e serenità.

È un po’ come quando ti piace un prodotto su un e-commerce: se ci sono recensioni positive sei più incline a mettere quel prodotto nel carrello, se non ce ne sono hai qualche remora in più.

Se sei all’inizio della tua attività e non hai ancora dei feedback, non preoccuparti. Abbi cura di chiedere ai tuoi clienti di lasciare una recensione man mano che chiudi i lavori (incentivali con uno sconto o con l’invio di un prodotto omaggio).

Un’altra leva per convincere il tuo pubblico ad acquistare da te è dimostrare in concreto la tua bravura: linka i tuoi lavori in portfolio, aggiungi una galleria che mette in mostra quello che fai, racconta di progetti interessanti che hai seguito dove hai messo testa, cuore e competenze, invita ad approfondire le tue esperienze sul profilo LinkedIn.

Dove si inseriscono le recensioni? A mio avviso meglio dopo il prezzo, ma possono funzionare bene anche prima; un’altra strada è quella di disseminarle in tutta la sales page: all’inizio, dopo il corpo centrale, verso la fine. Come sempre, ti invito a sperimentare e testare.

Invita ad agire

Scrivere una sales page che si rispetti ha bisogno di una chiusura grandiosa. Via la timidezza, basta avvolgerti dentro le coperte, sfodera il tuo sorriso migliore e inserisci la call to action: chiedi un preventivo, iscriviti al corso, prendi appuntamento e via discorrendo.

Se hai lavorato bene al tuo testo, questa non è che la spinta finale 🙂

Rafforza il contenuto con esempi e storie

Esempi e storie sono dei validi alleati per scrivere sales page efficaci. Puoi usarli come ganci in varie parti del testo per coinvolgere di più le persone oppure per spiegare meglio l’offerta se il tuo settore è molto tecnico o complicato da raccontare.

Ecco alcune idee da cui prendere spunto:
“Se sei qui è perché hai un problema molto simile alla maggior parte dei miei clienti (descrizione del problema)”.
Oppure:
“Questo servizio nasce dopo che una mia cliente mi ha chiesto se (descrizione della situazione che ti ha portato a creare quel servizio)”.
O ancora:
“Il mio lavoro è molto simile a quello che fa il panettiere sotto casa tua (esempio di lavoro simile al tuo, più vicino al vissuto del potenziale cliente, che aiuta a spiegare quello che fai)”.

Cura l’estetica del testo

Anche gli occhi hanno bisogno di essere invogliati a leggere, di sospirare, di nutrirsi una riga dopo l’altra per arrivare fino in fondo.

I contenuti presentati come un muro di parole, scritti fitti con un carattere microscopico, poca interlinea tra una riga e l’altra, allineamento giustificato complicano non di poco la comprensione del messaggio.
Prendi il tuo pubblico per mano e accompagnalo in punta di piedi dentro la tua pagina.

Come?

  • Presta attenzione alla grandezza e leggibilità del font.
  • Allinea il testo a sinistra (il giustificato non aiuta nella lettura e non fa respirare le parole).
  • Scegli un’interlinea adeguata per staccare bene il testo.
  • Metti in evidenza le parole più importanti con il grassetto.
  • Usa elenchi puntati per spiegare passaggi difficili.
  • Controlla che il tuo contenuto sia ben impaginato anche da mobile.

Scrivere sales page che vendono, serve aiuto?

Adesso che hai letto questo articolo, dai un’occhiata alle tue sales page e dimmi: sono complete, c’è qualcosa che manca? Se vuoi un parere professionale eccomi qui.

 

Hai trovato interessante questo articolo?

Chi sei?



A quale indirizzo e-mail posso mandarti la newsletter?



Uso la scrittura per far incontrare brand e persone. Sorrido, cammino spesso scalza, non vivo senza scorte di zucca nel freezer. Sono come mi leggi.