Agli annunci immobiliari ci ho fatto il callo

testi annunci immobiliari

[questo è il contenuto dell’ultima newsletter che ho mandato ma è piaciuta così tanto che ho pensato di farci un post. Se vuoi ricevere anche tu le mie email, puoi farlo iscrivendoti qui.]

Ai testi degli annunci immobiliari ci ho fatto il callo: ho passato gli ultimi due anni a leggerli e rileggerli mentre cercavo la casa perfetta per me e Michele.
Ok, non è vero che ci ho fatto il callo.
Non sono riuscita ad abituarmi alle loro forme astruse, alle frasi tutte uguali e ripetitive, ai periodi vuoti e senza senso, alle descrizioni impersonali che non prendono minimamente in considerazione né il contesto né il pubblico di riferimento.
Così mi sono inventata un gioco: nell’ultima edizione di Con-testo ho aggiunto un esercizio legato proprio agli annunci immobiliari.
Ho preso il testo di questo appartamento e ho chiesto ai miei corsisti di riscriverlo:

  • pensando ai destinatari, una famiglia con bambini;
  • mettendo in risalto i punti di forza della casa;
  • lavorando sulle emozioni.

Tempo: 15 minuti.
Anche se sono stati tutti bravissimi, queste sono le due descrizioni che mi hanno convinta di più.

“Lunedì. Ti svegli presto, assonnata, pensando a tutti i tuoi impegni e a quelli dei tuoi figli ma vuoi prenderti un momento per te, per respirare, così vai sul terrazzino panoramico con vista sul mondo. Ti godi per 10 minuti lo spettacolo del sole che nasce dietro Superga, il colore rosato dei tetti di Torino che creano una splendida cornice. Alberto si sveglia a suon di musica rock sparata al massimo, ma tanto l’alloggio è tutto isolato. Claudia è già in piedi da un po’ e lavora al pc, tuo marito si rilassa sotto la doccia. C’è spazio per tutti. La luce del mattino entra dalle ampie vetrate, Michele gioca ai Lego scalzo sul parquet. Non c’è fretta, la settimana inizia con un sorriso.”
(segue descrizione tecnica dell’appartamento)

– Stefano Passarella –

“La casa che stai cercando si trova in via Madama Cristina, vicinissima alla metro che ti porta in centro, ma anche a dieci minuti di cammino dal meraviglioso parco del Valentino, perfetto per andare a spasso con i tuoi bambini. L’appartamento è al secondo piano e comprende: ampio soggiorno con cucina abitabile, due camere e doppi servizi. Niente code per il bagno! Lo stabile è isolato acusticamente, per notti più che tranquille anche in piena città, climatizzato e cablato in fibra ottica. E per finire… dalla terrazza panoramica si vede tutta Torino, fino alle Alpi.”
– Ida Cappiello –

Le parole hanno un peso. Sempre

Ci aiutano a immaginarci uno scenario, entrare in punta di piedi in un mondo che non conosciamo. Ci sorprendono, ci fanno ridere, ci fanno arrabbiare.
Nel mio mondo ideale vorrei gli annunci immobiliari tutti così, pieni di significato, capaci di raccontare una storia di cui potresti essere tu il protagonista.

michele comin

Silvia Sola - Si scrive sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo riempiendo un foglio bianco.