Scrivere con consapevolezza, i miei pilastri

scrivere con consapevolezza

Sintassi, lessico, struttura, grammatica: quante cose da tenere a mente quando si tratta di scrivere! Quelli che trovi qui di seguito sono i miei suggerimenti per aiutarti creare contenuti in modo più consapevole e con meno fatica, i miei pilastri insomma.

Pronto col blocchetto degli appunti? Iniziamo.

Accorciare per essere chiari

Online i periodi brevi sono quelli che hanno la meglio. Più ci dilunghiamo in frasi complicate, con incisi e parentesi, più le persone faranno fatica a capire cosa gli stiamo dicendo.

So a cosa stai pensando: quanto deve essere lunga una frase perché sia comprensibile?

Non me la sento di darti un’indicazione numerica: ogni contenuto ha il suo contesto, i suoi obiettivi, il suo pubblico.

Mi sento però di dirti di accorciare in periodi più corti tutte le frasi in cui ti rendi conto di esserti dilungato troppo: la prova del nove è leggerle ad alta voce per controllare se sono scorrevoli o se è il caso di spezzettarle in espressioni più brevi.

Frasi fluide

Ho già spiegato in passato che cosa intendo per scrittura fluida, quella che va avanti senza attriti e rende il discorso spontaneo, come se stessimo conversando con i nostri lettori.

I nemici della scrittura fluida, da ridurre al minimo, sono:

  • gli avverbi modali come facilmente, ovviamente, semplicemente;
  • i connettivi: quindi, infatti,invece, dunque e via discorrendo;
  • le parentesi che ci obbligano a rallentare la lettura e a concentrarci su quello che troviamo al loro interno;
  • le frasi relative inutili, che puoi eliminare o sostituire con un periodo più semplice.

I verbi meglio nella forma attiva

Come insegna Luisa Carrada: “la forma passiva appesantisce i periodi: nasconde il soggetto, quindi è meno immediata; è meno naturale di quella attiva, perché la usiamo quando scriviamo; richiede più parole”.

Stai alla larga dal passivo, usalo proprio solo se non riesci a esprimere quel concetto in modo diverso.

Riporto un paio di esempi per farti capire la sfumatura; è piccola ma c’è eccome:

Buongiorno Sara, grazie per averci contattato e ci scusi ancora per il disguido. Le è stato riservato dal nostro responsabile un tavolo per questa sera, all’esterno e con vista sul Duomo.

all’attivo si trasforma in:

Buongiorno Sara, grazie per averci contattato e ci scusi ancora per il disguido. Il nostro direttore le ha riservato un tavolo per questa sera, all’esterno e con vista sul Duomo.

Oppure

I servizi di consulenza offerti dallo studio psicologico Alba Chiara si rivolgono a coppie, famiglie, individui e professionisti, nello specifico educatori e insegnanti.

diventa

Lo studio psicologico Alba Chiara offre servizi di consulenza a coppie, famiglie, individui e professionisti, nello specifico educatori e insegnanti.

Se vogliamo essere più immediati

Offriamo servizi di consulenza psicologica a coppie, famiglie, individui e professionisti, nello specifico educatori e insegnanti.

No ai forestierismi quando possiamo scriverlo in italiano

A me questa tendenza di scrivere usando inglesismi solo per darci delle arie e sentirci un gradino più in alto fa venire il prurito. Soprattutto perché la maggior parte delle volte esiste un’alternativa super valida in italiano, per esempio:

  • all inclusive > tutto compreso
  • deadline  > scadenza
  • meeting  > incontro
  • talk  > discorso
  • tool  > strumento

Spiegare senza paura

Se devi scrivere di un argomento difficile, piuttosto tecnico, dove userai espressioni comprensibili solo a chi lavora nel tuo settore, spiegale in poche parole.

È una coccola in più che dai ai tuoi lettori: diamo troppo spesso per scontato che tutti sappiano di cosa stiamo parlando, ma in realtà non è così.

Un esempio per chiarire le idee:

Ci prenderemo cura della tua attività online e le daremo più visibilità patendo dalla SEO, cioè tutte le attività di ottimizzazione di un sito che aiutano a migliorarne il posizionamento su Google.

Alleggerire per essere scorrevoli

Un’altra delle cose che tendiamo a fare quando scriviamo è infiorettare le frasi con aggettivi su aggettivi: se a noi così sembra di essere più completi e precisi, chi legge può interpretare il nostro contenuto come ridondante e noioso.

Il mio consiglio: butta giù le frasi e poi, quando arriva il momento della revisione, rileggi quello che hai scritto e chiediti se l’aggettivo usato arricchisce ciò che stai dicendo o è solo una ripetizione.

La nostra struttura ricettiva si trova sul Lago Maggiore ed è elegante, raffinata, chic.

Gli aggettivi “elegante, raffinata, chic” sono sinonimi l’uno dell’altro, ha poco senso tenerli tutti e tre, si può provare a rielaborare la frase e approfondire meglio il concetto:

Situata sul Lago Maggiore, la nostra struttura ricettiva ha un aspetto elegante: con architetture che risalgono al 1800 e una piscina in giardino, quello che vi aspetta è un soggiorno memorabile.

Scrivere con consapevolezza: al lavoro!

Eccoci arrivati alla fine, spero di averti dato alcuni suggerimenti utili per aiutarti a scrivere con più consapevolezza e senza farti prendere dall’ansia.

Anche perché, come dico sempre, la scrittura migliora scrivendo: se all’inizio realizzare un buon contenuto ti sembrerà un’impresa titanica, vedrai che con l’esercizio le cose diventeranno più semplici.

Buona scrittura consapevole 🙂

michele comin

Silvia Sola - Si scrive sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo riempiendo un foglio bianco.