Crea un brand che ti assomiglia

180523_brand

“Un brand è l’insieme di aspettative, ricordi, storie e relazioni che, nel loro insieme, rappresentano la decisione di un consumatore di scegliere un prodotto o un servizio rispetto a un altro.”

Non credo ci sia frase più azzeccata di quella scritta sul blog di Seth Godin per esprimere il concetto di brand. Un marchio è fatto sì di prodotti, ma non potrebbe essere tale senza le persone che ci lavorano e i valori che ruotano attorno a esso.

Prodotti, persone e valori giocano un ruolo fondamentale nelle scelte del cliente: se in passato gli acquisti erano per lo più veicolati dal passaparola e dalla pubblicità classica, oggi le cose sono più complicate.

Come sai, internet ci dà accesso a una miriade d’informazioni che prima non avevamo: i feedback di altri clienti (che non sono solo il mio vicino di casa o il panettiere), la possibilità di parlare direttamente col marchio attraverso i canali social, una maggiore varietà di prodotti e servizi (puoi comprare in tutto il mondo dal divano di casa).

Se siamo d’accordo sul fatto che brand= prodotti+persone+valore, che cosa spinge una persona ad affidarsi a una marca piuttosto che a un’altra?

Ce lo spiega bene Gioia Gottini nel suo ultimo articolo su C+B: quando qualcuno decide di comprare da te, lo fa non solo in base a quanto si sente vicino al brand ma a come quel prodotto/servizio riuscirà ad accrescere il suo valore.

Quindi, tutto quello che un’azienda comunica online e offline, i racconti, le relazioni che mette in piedi, servono al cliente per identificarsi in quel brand e capire quale sarà il suo valore aggiunto scegliendolo.

Facciamo un esempio

H&M ha lanciato di recente H&M Conscious, una linea di capi realizzata con tessuti ecologici come la seta biologica e il tencel. Con questo progetto il marchio trasmette la sua volontà di portare nel mondo fashion la sostenibilità nei processi di lavoro, l’utilizzo consapevole delle risorse naturali, l’attenzione all’ambiente.

Io, persona attenta alla moda e sensibile alle problematiche legate alla sostenibilità, sarò più incline ad acquistare i prodotti di quella linea perché mi sento vicina ai valori trasmessi da H&M.

Il vantaggio per me? La possibilità di essere alla moda con capi low cost rispettando il mondo che mi circonda, e di poterlo a mia volta raccontare agli altri.

Fare brand: come creare valore e farsi scegliere

Fin qui tutto chiaro, ma quali sono gli aspetti su cui un brand deve lavorare per creare significati e avvicinare le persone? Ecco qualche suggerimento.

  • Racconta quello in cui credi. In aziendalese è tutto ciò che rappresenta obiettivi, vision, mission: chi sei, cosa fai e perché.
  • Prenditi cura del tono di voce, ovvero cosa dici e come lo dici.
  • Assicurati che le persone sappiano come puoi essergli utile. E qui t’invito a fare l’esercizio sulle 7 domande da farti prima di lanciare un prodotto.
  • Presta attenzione a cosa pensano i consumatori e alle emozioni che riesci a trasmettere.
  • Sii coerente. Come ti rappresenti sul web – logo, dei colori, della tua carta intestata, delle immagini e contenuti del tuo sito – deve rispecchiare chi sei.

Dubbi, domande, perplessità? Ti aspetto nei commenti.

michele comin

Silvia Sola - Si scrive sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo riempiendo un foglio bianco.