Come mai le persone non condividono i tuoi post?

Post Facebook

Hai scritto l’articolo più bello di sempre, ci hai messo anima e corpo. L’hai pubblicato e condiviso sui tuoi canali social, ma non è successo niente. Riscontri quasi pari a zero, robetta.

Perché? Alla gente non piace cosa scrivi? Prima di demoralizzarti e dirigerti verso la fossa della disperazione, fermati un attimo a riflettere: può darsi che tu abbia tralasciato alcuni dettagli importanti.

Non hai fatto attenzione al design del tuo post

Quando le persone cliccano su un articolo, prima di tuffarsi nella lettura, gli danno un’occhiata: guardano quant’è lungo, se il carattere è facilmente leggibile, se ci sono degli elementi di respiro come sottotitoli o blocchi di testo.

Mai dimenticarsi del design di un testo: un contenuto poco chiaro, male impaginato  e senza immagini sembra più noioso degli altri. Figuriamoci se viene voglia di premere sul tasto “condividi”.

Hai fatto errori ortografici/sintattici

È successo a tutti e, quando capita, c’è subito il lettore pronto a commentare (d’oh!). Per fortuna esiste il tasto “modifica” che consente di rimediare facilmente allo sbaglio.

Nella maggior parte dei casi (questo è quello che mi auguro) gli errori ortografici/sintattici sono causati da distrazione, leggerezza, giornate passate davanti al computer, testa occupata da altri pensieri. Capita, è vero, ma non deve diventare un’abitudine.

L’editing di un testo ha la stessa importanza della sua creazione e questa attività il più delle volte richiede uno sforzo extra, tant’è che ci sono persone che di mestiere fanno i correttori di bozze. Non avere fretta, prenditi il tempo per rileggere e, se hai paura di sbagliare, aiutati con le 9 cose che dovresti fare prima di pubblicare un post.

Non hai detto niente di nuovo

In quello che hai scritto non c’è niente di originale. Certo, non è facile trovare un argomento nuovo di cui parlare ma, uno stesso tema può essere affrontato sotto diverse sfaccettature.

Non fare il pappagallo che si limita a ripetere quello che dicono gli altri, ma trova il modo di dare nuova linfa ad un argomento mettendoci del tuo. Come? Puoi condividere una tua esperienza personale, fare un intervista a qualcuno del settore, esprimere la tua opinione, raccontare un case history.

Un esempio? Tempo fa c’è stato il fenomeno di #TheDress: invece di descrivere banalmente l’accaduto, ho provato a dare un taglio differente all’argomento, non solo dando un parere, ma anche mostrando esempi di come i brand abbiano sfruttato questa vicenda a loro vantaggio.

Non ti sei preso cura del lettore

Sei sicuro di aver scritto qualcosa di reale interesse per il tuo pubblico? Ogni testo dovrebbe contenere la risposta ad una domanda del target: come raggiungere un obiettivo, risolvere un problema, migliorare un aspetto della loro vita.

Se i tuoi post non aiutano in nessun modo le persone che ti leggono o non stimolano la loro curiosità, non sperare che questi vengano addirittura condivisi.

Un consiglio finale

Controlla dove sono posizionati i pulsanti di condivisione all’interno del tuo post. Sono visibili? Sono facili da trovare? Se vuoi incentivare la diffusione di quello che scrivi, facilita il compito a chi ti legge: metti i pulsanti in bella vista, li stimolerà ad agire :).

Mi sono dimenticata qualcosa? Sei d’accordo con quello che ho scritto? Dimmi cosa ne pensi nei commenti.

michele comin

Silvia Sola - Si scrive sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo riempiendo un foglio bianco.